TOMMY TEDONE

Un mare di letame trasforma in discarica le campagne di San Girolamo, Mungivacca e Palese

Continua la lotta contro l’inquinamento ambientale e la tutela del territorio da parte della Polizia Locale di Bari.
Tre importanti operazioni eseguite nelle ultime settimane, dopo una puntuale attività di indagine ed monitoraggio di zone sensibili, con sequestro di aree e veicoli utilizzati nelle attività illecite.
La prima in località Mungivacca ha portato al sequestro di un’area recintata in cui venivano scaricate tonnellate di rifiuti organici (letame) senza alcun titolo autorizzatorio; indagato il titolare di una ditta per il reato previsto e punito dall’art. 256 del Testo Unico Ambientale, quale esercente l’attività di coltivazioni agricole associata all’allevamento di animali e sequestrato un autoarticolato utilizzato per il trasporto dei rifiuti , tra l’altro senza iscrizione all’Albo dei Gestori Ambientali.
La seconda operazione, in località di Bari-Palese, ha portato al sequestro di un autocarro sorpreso a trasportare rifiuti costituiti da cartongesso rivenienti da attività di demolizione; in questo caso l’impresa proprietaria del mezzo pur iscritta all’Albo dei Gestori Ambientali non aveva registrato il veicolo tra quelli utilizzati per l’attività e senza il prescritto Formulario Identificazione Rifiuti con il Codice EER identificativo.
La terza operazione della Locale barese, ha visto il sequestro di un sito e indagate in concorso due persone per attività di gestione di rifiuti non autorizzata; in località San Girolamo, in un’area privata, regolarmente recintata chiusa con cancelli, di circa 1000 mq, erano rinvenuti rifiuti speciali pericolosi di varia natura (rottami ferrosi, bidoni in ferro con residui di sostanze chimiche, scocche di veicoli privi di targhe e non altrimenti identificabili, natanti in disuso, pneumatici usati, prodotti R.A.E.E., frigoriferi e lavatrici rottamate, mobilio in disuso, il tutto accatastato ed ammassato alla rinfusa.
Tutti i sequestri preventivi operati dalla Polizia Locale sono stati oggetto di convalida da parte dell’autorità giudiziaria.