TOMMY TEDONE

Ubriaco al volante, si schianta contro un cassonetto in corso Sonnino

È accaduto la scorsa notte verso l’una in Corso Sonnino, quando una pattuglia di Pronto Intervento della Locale è intervenuta per i rilievi di un sinistro stradale che ha interessato una autovettura che ha avuto un impatto violento contro un cassonetto stradale per la raccolta rifiuti AMIU.
All’arrivo della pattuglia, gli agenti hanno rinvenuto il veicolo, con il suo conducente in stato evidente di ebbrezza, fermo contro un cassonetto AMIU a bordo strada. Pronti i soccorsi all’uomo che comunque non ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, ma dall’esame con apparecchiatura omologata Etilometro in dotazione agli agenti, è risultato con un tasso alcolemico medio pari a 2,5 g/l presente nell’area alveolare espirata.
Sanzionato l’uomo: il reato prevede una ammenda da euro 1.500 a euro 6.000, l’arresto da sei mesi ad un anno qualora sia accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l), come in questo caso. All’accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Con la sentenza di condanna ovvero di applicazione della pena su richiesta delle parti, anche se è stata applicata la sospensione condizionale della pena, è sempre disposta la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato (in questo caso il conducente è anche proprietario del mezzo).
Previsto anche che se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, le sanzioni sono raddoppiate ed è disposto anche il fermo amministrativo del veicolo per centottanta giorni.