TOMMY TEDONE

Trinitapoli, ricettatore nascondeva pezzi rubati nella sua proprietà

Un 46enne, che si sarebbe reso responsabile del reato di ricettazione, è finito in manette a Trinitapoli. Il provvedimento cautelare è stato emesso a seguito di mirate indagini, avviate dai carabinieri della Stazione di Trinitapoli, nel marzo scorso, dopo aver scoperto, in un’area adiacente l’abitazione del 46enne, un vero e proprio deposito di mezzi – in particolare da lavoro- risultati oggetto di furto non solo nella provincia BAT, ma anche in altre provincie e regioni limitrofe. Le attività investigative hanno consentito di acclarare come il terreno dove insistevano i mezzi rubati fosse proprio di proprietà del 46enne, e non di un altro soggetto, come dichiarato in un primo momento dallo stesso. L’operazione rappresenta solo l’ultima – in ordine di tempo- azione di contrasto all’odioso fenomeno dei furti di autovetture, verso il quale l’Arma della BAT sta esprimendo il massimo sforzo operativo.