TOMMY TEDONE

Tenta una estorsione e per intimidire la vittima spara colpi di pistola contro l’auto

Avrebbe esploso colpi di arma da fuoco per intimidire la vittima a scopo estorsivo. Nei giorni scorsi, gli agenti del Commissariato di P.S. di Corato, hanno dato esecuzione alla ordinanza di custodia cautelare in carcere, con la quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza nei confronti di un ventinovenne del luogo, gravato da precedenti penali e di polizia e sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. 

Secondo l’impostazione accusatoria formulata dalla Procura della Repubblica di Trani ed accolta dal G.I.P. i reati contestati, riguarderebbero la tentata estorsione ai danni di un “giostraio” e la successiva esplosione di colpi d’arma da fuoco, a scopo intimidatorio, all’indirizzo dell’automezzo di proprietà della vittima, fatti accaduti, presso il luna park, durante la festività di San Cataldo Santo Patrono della città di Corato.

La successiva attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani, ha consentito di individuare, anche tramite accurata analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza cittadina, il presunto responsabile della richiesta estorsiva nei confronti del quale l’autorità giudiziaria di Trani emetteva il conseguente provvedimento restrittivo della libertà personale.