TOMMY TEDONE

Sottrae profumi da un negozio in centro a Bari, bloccato dalle commesse

Sottrae profumi da negozio in via Carulli, ma viene arrestato dalla Polizia Locale di Bari. È accaduto pochi giorni fa, allorquando una pattuglia in servizio nella zona si accorgeva che sull’ingresso di un negozio di cosmetici della via, due donne urlando tentavano di trattenere un uomo che cercava di allontanarsi dal locale.
Prontamente sul posto, gli agenti bloccavano l’uomo ed accertavano che lo stesso aveva sottratto prodotti di profumeria del valore di centinaia di euro, occultandoli in una borsa e avvolti in involucri di alluminio (per evitare l’allarme antitaccheggio posto sull’uscita del negozio), ma era stato intercettato da due dipendenti dell’attività commerciale che tentavano di impedirne la fuga. L’ uomo 50enne sottoposto a fermo di polizia, risultava di nazionalità extra UE, privo di documenti, irregolare sul territorio nazionale e già attinto da provvedimento di allontanamento emesso dalla frontiera Svizzera. L’uomo, indagato per il reato di furto aggravato e per i reati previsti e puniti dal Testo Unico Immigrazione, è stato arrestato, associato al carcere mandamentale. La merce recuperata è stata restituita integra al commerciante. L’ Autorità Giudiziaria in sede di convalida dell’arresto operato dalla Polizia Locale ne ha disposto il rinvio a giudizio, sede procedimentale in cui la posizione dell’uomo sarà oggetto di ordinario confronto in ordine ai reati ascrivibili ed individuati dalla polizia giudiziaria operante e dall’Autorità giudiziaria procedente e la difesa tecnica della parte.