TOMMY TEDONE

Scaglia un sasso su un’auto in sosta, incurante della gente: a Bari sicurezza a rischio

Attimi di paura e poi sconcerto in piazza Moro, nel cuore di Bari, a pochi passi dalla stazione centrale. In uomo in palese stato di alterazione, probabilmente un senza fissa dimora, ha lanciato un grosso sasso su un’auto in sosta, danneggiandola. Tutto questo tra lo stupore dei passanti e dopo che lo stesso protagonista aveva rovistato tra i cestini della spazzatura alla ricerca di non si sa bene cosa.

Quanto accaduto è stato pubblicato sui canali social dall’associazione Sos Città, che a sua volta lo aveva ricevuto da un’automobilista di passaggio che aveva ripreso col proprio cellulare.

Si tratta di un nuovo allarme per Bari, che ha vissuto un dicembre piuttosto turbolento, nel quale si è tra l’altro tornati a sparare tra la gente. Questo episodio è di altra natura ma comunque tale da non lasciare tranquilli soprattutto in una zona nella c’è altissima frequentazione e dove circa un mese fa agenti della polizia locale sono stati aggrediti da extracomunitari proprio in concomitanza con l’inaugurazione del mercatino natalizio. In pratica alla presenza di famiglie con i bambini.

“Non è tollerabile una situazione di questo tipo in un punto cruciale della città tra la stazione ferroviaria, il capolinea Amtab e via Sparano – scrive Sos Città – Bari ha la necessità di essere maggiormente presidiata, specie in quei luoghi ritenuti sensibili”.

Insomma, la sicurezza non può essere un optional. Chi ha il dovere di intervenire è bene che intervenga e che lo faccia subito. Come abbiamo scritto più volte, Bari sta lavorando da anni, a torto a regione, per tutelare e “ripulire” la propria immagine per attirare turisti. Episodi di questo tipo, non fanno altro che riportarci indietro nel tempo. Ecco perché sarebbe il caso di convocare subito le parti che sono in grado di intervenire per concertare un’azione che restituisca serenità e sicurezza alla cittadinanza.

L’indifferenza non fa squadra.