TOMMY TEDONE

Sarà riqualificato e riaperto al pubblico lo storico lido “Trullo”

È stata aggiudicata alla Zen s.r.l la concessione demaniale con finalità turistico-ricreativa, della durata minima di quindici anni e massima di venti anni, avente ad oggetto l’area e le strutture destinate a stabilimento balneare, già denominato “lido Trullo”, situato sulla litoranea sud del Comune di Bari in località San Giorgio sul lungomare Alfredo Giovine.

La proposta progettuale presentata riguarda la riqualificazione architettonica e funzionale dei manufatti e delle aree balneari ricadenti sull’area demaniale oggetto della concessione.

“In questi dieci anni abbiamo investito gran parte del nostro lavoro nella ricucitura del rapporto sociale e fisico dei baresi con il mare – dichiara l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone -. Legame che per forza di cose doveva passare attraverso la riqualificazione di una costa che fosse più accessibile e dotata di servizi idonei che permettessero a tutti di vivere il mare. Oltre allo spazio pubblico, ci siamo occupati delle aree demaniali e delle strutture che qui insistono per dare nuova vita a tratti di lungomare che hanno potenzialità enormi e che, soprattutto, possono sviluppare nuove economie sul territorio. In questo senso abbiamo provato a valorizzare tutte le strutture nella nostra disponibilità, da nord a sud, consapevoli che non sarebbe stato facile perché necessitavano di interventi importanti. Ma nonostante le prime difficoltà e gli incidenti di percorso siamo andati avanti e non ci siamo arresi, anche se questo ha significato cadere e rialzarsi più di una volta. Oggi però gli operatori economici hanno cominciato a fidarsi della città e hanno finalmente scelto di investire sui nuovi scenari economici che si vanno delineando, l’economia del mare tra tutti. Ed ecco che dopo l’Ancora a Palese, stiamo affidando i locali sul waterfront di San Girolamo e presto riapriremo le procedure per il Reef, sempre a San Giorgio, e Mitiladriatica”.