TOMMY TEDONE

Ruba il bancomat ad un anziano e preleva 150 euro: ai domiciliari

E’ indagato per il reato di indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti. I carabinieri del Comando Stazione di Spinazzola hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione di misura cautelare degli arresti domiciliari.

Il provvedimento – emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari – trae origine dalla richiesta di misura cautelare presentata dal pubblico ministero a seguito del deferimento in stato di libertà eseguito dai militari della Stazione Carabinieri di Spinazzola, allorquando un anziano spinazzolese denunciava il furto del proprio Bancomat e l’improprio utilizzo dello stesso.

I militari dopo aver visionato l’estratto conto dell’anziano, accertavano in quali attività commerciali era stata utilizzato il bancomat, per una spesa complessiva di euro 150. Dalle visualizzazioni del sistema di videosorveglianza delle attività commerciali ove impropriamente era stata utilizzata la carta di pagamento elettronica, i carabinieri riconoscevano un giovane 27enne del luogo, già noto, che utilizzava il bancomat dell’ignaro pensionato.

L’attività d’Indagini dei carabinieri veniva pienamente condivisa dal pm titolare del procedimento penale il quale, determinata l’esigenza cautelare in virtù degli indizi che giustificano la misura, evidenziando in maniera precipua i motivi per i quali assumono rilievo, chiedeva al Tribunale di Trani Ufficio G.I.P. un provvedimento cautelare personale nei confronti del giovane, ottenendolo.

L’arrestato è stato associato agli arresti domiciliari.