TOMMY TEDONE

Rotatorie, migliaia di piante e viabilità più fluida: le Fal cambiano parte di Bari

Centotrentuno nuovi alberi e 8mila e 200 piante saranno collocati nelle tre rotonde e nel sottopasso ciclopedonale tra Viale Pasteur e Via Matarrese realizzati da Ferrovie Appulo Lucane nell’ambito dei 9 interventi previsti dal progetto Strade Nuove che è ormai al rush finale ed entro fine dicembre vedrà il completamento di tutti i cantieri. Gli 846mila euro aggiuntivi stanziati nei giorni scorsi dalla Regione Puglia a valere sulle risorse liberate del POR Puglia 2000-2006, destinati a Ferrovie Appulo Lucane, consentiranno infatti la piantumazione del verde urbano e l’esecuzione delle ultime opere di natura impiantistica, stradale e di accessibilità pedonale (anche per soggetti a mobilità ridotta).

“In due anni abbiamo rivoluzionato la viabilità realizzando opere imponenti (la rotatoria di Via Tatarella è la più grande della città di Bari, con un diametro di 100 metri ed una superficie interna, di 4.500 metri quadri) riconnettendo i quartieri Picone e Poggiofranco e, soprattutto, eliminando il passaggio a livello di Via delle Murge – commenta il direttore generale di Ferrovie Appulo Lucane Matteo Colamussi – Come preannunciato all’inizio di questo progetto, e come confermato via via che concludevamo i lavori nei singoli cantieri, aprendo al traffico strade e rotatorie, Fal ancora una volta si dimostra in grado di mantenere gli impegni. Ringraziamo il Presidente Emiliano e l’Assessore Maurodinoia per l’attenzione dimostrata sin dal primo momento su Strade Nuove e per la decisione di investire ulteriori 846mila euro su questo progetto che si conferma strategico. Con i fondi aggiuntivi della Regione contribuiamo anche a rendere più bella quella zona della Città di Bari e più ‘green’ il progetto Strade Nuove, confermando la concreta attenzione di Fal per l’ambiente”. 

Il presidente di Fal, Rosario Almiento, ha aggiunto: “Abbiamo rispettato in pieno il cronoprogramma concordato con Istituzioni e cittadini ed entro fine dicembre completeremo tutti i cantieri di questo progetto enorme che, partendo da un’opera ferroviaria destinata ad aumentare gli standard di sicurezza, ossia la eliminazione di un passaggio a livello, ha visto Fal realizzare importanti opere pubbliche. Strade Nuove è stato un progetto partecipato e condiviso anche con l’associazionismo di quartiere. Oggi, pur consapevoli che la contemporanea apertura dei cantieri ha causato qualche disagio al traffico, possiamo dire che proprio perché abbiamo lavorato senza sosta manca davvero poco alla consegna di queste opere alla Città”.

Il progetto Strade Nuove si compone di 9 interventi a cura di Ferrovie Appulo Lucane, completati quasi al 100% (aggiornamenti e info sui singoli cantieri consultando il sito www.falstradenuove.it: soppressione del passaggio a livello di Via delle Murge; realizzazione di 3 rotatorie (Via Tatarella/Via Matarrese; Via Mazzitelli/Cotugno/Bellomo; Viale Pasteur/Solarino/Murge); costruzione di un sottopasso ciclo-pedonale tra Viale Pasteur e Via Matarrese con 2,6 chilometri di percorso ciclabile; nuova strada di raccordo tra Via Tatarella e Via Matarrese; nuovo anello di circolazione tra Via Solarino e Via Cotugno; riorganizzazione ingressi/uscite autosilo Polipark; raddoppio linea Fal Bari Policlinico. L’investimento complessivo iniziale è di 18,1 milioni di euro a cui si aggiungono gli 846mila euro stanziati dalla Regione Puglia il 6 novembre scorso.