TOMMY TEDONE

Raccolta differenziata, inaugurato il nuovo centro di via M. Luther King

E’ stato inaugurato questa mattina il nuovo centro comunale di raccolta di via Martin Luther King, al termine dei lavori di adeguamento e ristrutturazione, avviati lo scorso autunno. L’intervento ha permesso di trasformare il deposito zonale al quartiere Poggiofranco nel primo centro comunale di raccolta insediato nel tessuto urbano della città di Bari, che si aggiunge al CCR della zona industriale (via Accolti Gil) nel compendio gestito da Amiu Puglia e ai tre centri mobili, attivi sul territorio comunale.

Le aree interne sono state suddivise per funzionalità, in modo da garantire l’assenza di interferenze tra la presenza dei cittadini e le attività di funzionamento del deposito zonale. La progettazione delle opere e i lavori di realizzazione, affidati mediante procedure pubbliche, sono stati interamente finanziati nell’ambito del PON METRO 2014-2020- Asse 6 -Azione 6.1.4 – Progetto BA.6.1.4.c per un importo complessivo di circa 660.000 euro.

I CCR, insieme ai centri mobili di raccolta, costituiscono una infrastruttura importantissima a supporto dei servizi di raccolta differenziata della città, sui quali il Comune di Bari ed Amiu Puglia hanno investito significativamente in termini di mezzi, risorse economiche ed umane.

Nei i CCR e CRM, infatti, le utenze potranno conferire diverse tipologie di rifiuti, rigorosamente in maniera differenziata, che si aggiungono a quelle ordinarie, oggetto di raccolta stradale, quali ad esempio gli ingombranti, i RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), gli olii esausti, piccoli scarti di demolizioni di lavori in economia domestica, pneumatici fuori uso.

Dai dati in possesso dell’azienda, presso i tre centri mobili operanti sull’intero territorio comunale vengono registrati circa 2.400 accessi al mese da parte dei baresi, a testimonianza dell’apprezzamento da parte dell’utenza di tale tipologia di servizio.

La progettazione e realizzazione del CCR di via Martin Luther King è stata ispirata alla sostenibilità ambientale. Tra le principali iniziative poste in essere in tal senso, si ritiene di poter evidenziare:

installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto degli edifici, per una potenza complessiva di 18 Kw, per la produzione di energia elettrica; installazione di colonnine per la ricarica di mezzi elettrici (anch’essi acquistati nell’ambito del finanziamento PON concesso dal Comune di Bari) che saranno utilizzati per le operazioni di spazzamento manuale nel territorio interessato; realizzazione di un idoneo sistema di gestione delle acque meteoriche con attrezzamento di una vasca di accumulo per il riuso; interventi di sistemazione delle alberature esistenti al fine di preservarne l’integrità.

Nello specifico, nel nuovo CCR potranno essere conferite le seguenti tipologie di rifiuti: abbigliamento, batterie ed accumulatori, bombolette spray, elettrodomestici, imballaggi di carta e cartone, imballaggi di vetro, ingombranti, lastre e oggetti di vetro, legno, materiale ferroso, medicinali scaduti, sfalci e potature, toner e cartucce, vernici, neon, olio minerale, olio vegetale, plastica e metalli, plastica rigida, pneumatici fuori uso, rifiuti biodegradabili di cucine e mense, rifiuti misti da attività di demolizione (escluso eternit, provenienti solo da piccoli interventi effettuati in ambito domestico).

L’accesso al CCR sarà consentito a tutte le utenze Tari del Comune di Bari che saranno riconosciute con innovativi sistemi informatici sviluppati internamente da Amiu Puglia. L’informatizzazione di tutti i centri di raccolta (sia quelli mobili che quelli fissi) rappresenta un ulteriore obiettivo di Amiu Puglia che consentirà, nel corso del 2024, di traguardare gli obiettivi di tracciabilità richiesti dalla norma, di essere in linea con le previsioni di qualità definite da Arera, e di porre in essere le basi per una solida contabilizzazione dei rifiuti conferiti da parte delle Utenze anche ai fini dell’eventuale applicazione della tariffazione puntuale.

La struttura sarà aperta dal lunedì al sabato, dalle 7.30 alle 19.30 e la domenica dalle 7.30 alle 13.

“Ci auguriamo che questo centro possa essere un punto di riferimento per tutti quei cittadini che hanno a cuore la nostra città – ha affermato il sindaco Antonio Decaro -. Perché abbandonare per strada un rifiuto ingombrante o un sacchetto non è mai una scelta giusta né ammissibile. Questo luogo sarà aperto e a disposizione di chi vuole combattere insieme a noi la battaglia contro l’inciviltà e l’incuria dell’abbandono dei rifiuti e della mancata differenziazione degli stessi. Oggi la sfida sull’incremento della raccolta differenziata è l’unica strada che possiamo percorrere se vogliamo davvero provare a incidere sulle politiche ambientali e sui costi di un servizio, quello dello smaltimento dei rifiuti, sempre più importanti. Per questo ci siamo impegnati nell’efficientamento di questo centro, nel miglioramento dei servizi offerti e nell’ampliamento delle possibilità per i cittadini di smaltire correttamente i rifiuti, così da avere sempre uno spazio dedicato a coloro che hanno a cuore l’ambiente e la nostra città”.