TOMMY TEDONE

Padiglioni affollati, soddisfazione per Agrilevante

Prosegue con successo la rassegna di Agrilevante, in scena alla fiera di Bari, dedicata alle macchine e alle tecnologie per l’agricoltura del Mediterraneo. Apertasi ieri mattina, alla presenza della autorità politiche, la manifestazione ha richiamato un folto pubblico fin dalle prime ore. I dati sugli ingressi indicano, nella prima giornata della rassegna, un totale di 12.800 visitatori, con un incremento del 12% circa rispetto alla giornata inaugurale del 2019, anno dell’ultima edizione prima della sospensione a causa della pandemia. In crescita anche le presenze estere, che segnano 1.100 unità per un incremento del 16% rispetto al 2019. Gli organizzatori prevedono dati molto positivi a fine giornata, in considerazione dell’affluenza che si registra anche oggi nei padiglioni, e prevedono il picco di presenze nelle giornate di sabato e di domenica, quando la rassegna chiuderà i battenti. Molto nutrito il programma dei convegni, che vede nel pomeriggio l’incontro sul tema “Agricoltura in Nordafrica: caratteristiche, potenzialità e fabbisogni tecnologici”, organizzato da FederUnacoma in collaborazione con Internationalia/Africa e Affari, e con il CIHEAM di Bari; e l’incontro dal titolo “Emergenza acqua in agricoltura: come intervenire”, organizzato dalla testata Puglia Verde, che vede la partecipazione di tutti gli enti che hanno ruolo in tema di gestione delle risorse idriche nella Regione Puglia. Nelle aree all’aperto, antistanti il Padiglione Nuovo, sono in corso le dimostrazioni pratiche di droni e robot agricoli, mentre in un’apposita area attrezzata si svolge il Contoterzista Driver Trophy, promosso da Edagricole, un concorso di abilità nella guida del trattore che richiama un pubblico di appassionati.