TOMMY TEDONE

Nuovo semaforo ad alta tecnologia in funzione in via Madre Teresa di Calcutta

In occasione dell’avvio dell’anno scolastico, è entrato in funzione questa mattina il nuovo impianto semaforico a chiamata in viale Madre Teresa di Calcutta, in prossimità dell’incrocio con via Giacomo Tauro, a Poggiofranco. L’assessore alla Mobilità sostenibile Giuseppe Galasso si è recato sul posto per verificare il corretto funzionamento del semaforo finalizzato a garantire una maggiore sicurezza dei pedoni che attraversano questa arteria stradale caratterizzata da un rilevante flusso di automobili, specie in concomitanza degli orari di ingresso-uscita dalla scuola Tauro, anche grazie al pulsante a chiamata riservato ai pedoni.

Ad accompagnare l’assessore Stefania Palmisano, presidente dell’associazione Poggiofranco attiva, e la giovanissima Silvia, che quest’anno frequenta la terza media e che a maggio dello scorso anno fu investita mentre attraversava la strada in compagnia della madre.

“Quello inaugurato stamattina è un semaforo pedonale a chiamata, di ultima generazione, dotato di count-down per i pedoni, con un dispositivo di chiamata che, attraverso il semplice passaggio della mano nella parte inferiore del pulsante, permette alle persone non vedenti di attivare la chiamata grazie alla presenza di sensori che attivano un supporto acustico nel momento in cui è azionato il verde – commenta Giuseppe Galasso -. Entro la fine dell’anno l’impianto sarà completato con un ulteriore modulo tecnologico specifico, capace di rilevare la velocità dei veicoli, di conseguenza di azionare il rosso e, quindi, di attivare lo stop al traffico veicolare in caso di superamento del limite di 50 km/h, in analogia con quanto avviene sul lungomare monumentale di fronte alla caserma Bergia, con effetti positivi che hanno sensibilmente ridotto l’incidentalità in questo tratto.

In questo modo confidiamo di riuscire a contrastare gli eccessi di velocità spesso segnalati sui viali Madre Teresa di Calcutta e Gandhi, a garanzia di una maggiore sicurezza degli studenti e dei pedoni più in generale”.

Si tratta di un impianto semaforico a elevata tecnologia, in linea con gli ultimi installati sul territorio cittadino, che prevede nuove lanterne a led, veicolari e pedonali, in alluminio e di colore biancorosso, che garantiscono un’elevata visibilità, durata e funzionalità, un basso consumo e una riduzione al minimo degli interventi di manutenzione ordinaria. Nel dettaglio, sono state installate due paline sui marciapiedi esterni al viale e due pali doppi a sbraccio su ogni marciapiede spartitraffico, ben visibili dalle corsie centrali. I pali, in acciaio zincato, secondo quanto previsto dalle norme UNI, sono di colore bianco con guaina di supporto nella parte bassa, in modo da limitare fenomeni di corrosione e da garantire adeguata resistenza agli agenti atmosferici.

Su ogni braccio dei pali doppi, in corrispondenza del centro della carreggiata, è stata montata una lanterna veicolare sotto la quale è stato posto un pannello luminoso con il simbolo dell’attraversamento pedonale e una luce a led che illumina la carreggiata sottostante, per migliorare la visibilità dell’attraversamento pedonale anche nelle ore notturne. L’impianto, inoltre, è dotato di sei dispositivi di segnalazione sonora e altrettanti dispositivi count-down – uno per ogni palina e due per ogni palo a sbraccio – al fine di consentirne la fruibilità alle persone ipovedenti e ipoudenti.