TOMMY TEDONE

Nuove stazioni Sud Est a Triggiano e Capurso, lavori nell’anno nuovo

“Ferrovie del Sud Est ha aggiudicato la gara per la progettazione definitiva e i lavori per il completamento delle stazioni di Triggiano e Capurso. Si tratta di una notizia importante e molto attesa dalle due comunità, che entro il 2026 potranno pienamente usufruire del servizio di trasporto ferroviario e di due nuove stazioni moderne”. Questo il commento dell’assessore regionale ai Trasporti Anita Maurodinoia alla notizia diffusa proprio oggi da Ferrovie del Sud Est, società del Polo Infrastrutture del Gruppo FS, soggetto attuatore del progetto finanziato con fondi regionali e del PNRR per un importo complessivo di circa dieci milioni di euro. I lavori inizieranno nel primo trimestre del 2024.

Le due nuove stazioni ferroviarie saranno dotate di atri, una biglietteria, un esercizio commerciale, servizi igienici, scale fisse e mobili e ascensori collegati alle banchine. Entrambe avranno due ingressi: uno direttamente collegato al piazzale viaggiatori e l’altro rivolto verso il centro città e collegato al piazzale viaggiatori da un marciapiede. 

“Le due nuove stazioni ferroviarie saranno non solo luogo di passaggio ma anche di socialità con spazi sicuri, in cui incontrarsi e trascorrere il tempo libero, spazi da vivere” ha aggiunto l’assessore. 

Infatti il progetto prevede la realizzazione di aree attrezzate a verde e un lungo percorso ciclo-pedonale che collegherà le due stazioni attraversando i due paesi là dove un tempo c’erano i binari. 

Questo intervento rappresenta la prosecuzione del progetto di raddoppio del binario della linea ferroviaria Bari-Putignano (via Conversano), tra le stazioni di Bari Mungivacca, e di Noicattaro e di interramento della tratta Triggiano – Capurso gestito da FSE, finanziato sia con fondi regionali che del PNRR e in fase di completamento.