TOMMY TEDONE

Nascondeva la droga nelle bottiglie usate di succo di frutta: arrestato

Nascondeva la droga nelle bottiglie, già usate, di succo di frutta. Nei giorni scorsi, i carabinieri della Sezione Radiomobile di Andria – nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Compagnia di Andria finalizzati al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio cittadino – procedevano al controllo di un bar sito nel centro cittadino e gestito da cinquantenne andriese. A seguito di approfondita perquisizione del locale commerciale, il personale operante rinveniva occultata all’interno di due bottiglie in vetro, precedentemente destinate a contenere succo di frutta, rispettivamente sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo pari a gr 23, già confezionata in 27 dosi singole, e sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo lordo pari a gr.24, già confezionata in 13 dosi singole.

Al termine degli accertamenti, l’uomo veniva dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e – su disposizione del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Trani – veniva sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Il GIP ha poi convalidato l’arresto confermando l’applicazione degli arresti domiciliari.