TOMMY TEDONE

L’ex ospedale Bonomo sarà recuperato e diventerà casa dello studente

Dopo le intese istituzionali firmate mercoledì dall’Agenzia del Demanio, dalla Regione Puglia, dal Comune di Bari e dall’Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Puglia (Adisu), il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha commentato: “Con la firma di oggi si compie un altro fondamentale passo per restituire alla città di Bari una parte pregiata del suo patrimonio storico e architettonico e, soprattutto, per dare vita a luoghi dedicati agli studenti universitari, con residenze e servizi. Parliamo quindi di interventi di elevatissimo valore per la comunità, pensati per valorizzare i beni pubblici e renderli pienamente fruibili da tutti ed in particolare dai più giovani”.

“Si tratta di un passo importante per rendere le nostre città e i nostri atenei accoglienti verso gli studenti universitari fuorisede e al fine di contribuire ai rilevanti obiettivi PNRR – ha commentato l’assessore regionale Sebastiano Leo – Stiamo affrontando in maniera proprietaria la questione dell’emergenza abitativa degli studenti universitari e l’intesa di oggi offre una risposta concreta e una visione strategiche di ampio respiro. Voglio ricordare che abbiamo avviato un analogo percorso interistituzionale con l’Agenzia del Demanio, l’Adisu, il Comune e Politecnico di Bari per la rifunzionalizzazione della Ex Caserma Magrone; sono stati conclusi tre concorsi di progettazione per la riqualificazione di immobili di pregio da destinare a nuove residenze universitarie nelle città di Lecce, Brindisi e Taranto (e altri due sono in preparazione per le città di Foggia e Bari) e i progetti vincitori sono stati candidati al Bando della L. 338/2000; è stato concluso, grazie al cofinanziamento ministeriale del 75% a valere su risorse PNRR (decreto MUR n.1046), l’acquisto di due alberghi a Lecce e a Foggia, sempre da utilizzare come residenze per gli studenti. Insieme alla Presidenza, il cui Capo di Gabinetto ringrazio per l’impegno e la passione sul tema, continueremo a lavorare per garantire il benessere dei nostri studenti cittadini”.