TOMMY TEDONE

La Regione proroga fino a dicembre il fondo “Garanzia giovani”

“Una notizia attesa dal sistema della formazione professionale e delle politiche del lavoro, ma soprattutto dalle migliaia NEET interessati al programma: Garanzia Giovani, il Programma della Regione Puglia rivolto ai giovani pugliesi, in età compresa tra i 15 e i 35 anni che non studiano e non lavorano, è prorogato fino al 31 dicembre 2023”, fa sapere l’assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo.

“Le attività del programma – continua Leo – tra cui corsi di formazione e tirocini, possono quindi proseguire fino alla fine dell’anno in corso, termine ultimo di ammissibilità della spesa, mentre le attività di rendicontazione e certificazione da parte di Regione Puglia dovranno concludersi entro il 31 marzo 2024”.

“Si tratta – spiega l’assessore regionale – di un provvedimento importante e atteso, frutto dell’intenso lavoro di confronto con gli enti di formazione professionale e con le agenzie per il lavoro accreditate, ma soprattutto dell’importante dialogo costruito dagli uffici della Sezione Formazione del mio assessorato con ANPAL e i suoi massimi dirigenti, che ringrazio pubblicamente”.

“L’attuale fase di Garanzia Giovani era già stata prorogata fino al 30 settembre e l’ulteriore proroga delle attività ottenuta non era affatto scontata. Come noto – ha concluso l’assessore – negli ultimi mesi siamo intervenuti puntualmente sul programma, estendendo la platea dei beneficiari fino ai giovani NEET entro i 35 anni (prima 29) e ampliando le modalità applicative della formazione a distanza. Stiamo inoltre intervenendo per potenziare la tecnostruttura al fine di rendere quanto più veloci le pratiche amministrative e burocratiche relative a pagamenti e controlli. Garanzia Giovani continua a rappresentare il programma di punta dell’Amministrazione Regionale per contrastare il fenomeno dei NEET e lavoriamo ogni giorno per migliorarlo e potenziarlo”.