TOMMY TEDONE

Infermiere aggredito da familiare di una bambina al “Giovanni XXIII”

Aggressione questa mattina al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. 

In fase di triage un infermiere è stato aggredito verbalmente da un familiare di una bambina. In seguito ai ripetuti insulti e minacce, l’operatore si è accasciato a terra. Sono interventi subito i carabinieri. 

L’infermiere non ha riportato traumi ed è rientrato a casa in stato di shock. 

“Nessun atto di violenza è giustificabile. Noi non possiamo tollerare che i nostri professionisti che si dedicano all’assistenza dei bambini e dei più fragili, siano oggetto di minacce o, peggio, di violenze. Per questo motivo denunceremo direttamente come azienda sanitaria l’aggressore”. Queste le parole di condanna del direttore generale dell’azienda Policlinico di Bari Giovanni Migliore.