TOMMY TEDONE

Incendio e combustione illecita di rifiuti, tre denunce a Trinitapoli

Dopo averli sorpresi mentre stavano bruciando materiale vario, i carabinieri hanno contestato il reato di illecita combustione di rifiuti e incendio, procedendo altresì al sequestro dell’area.

Denunciati un 48enne, e due 51enni, ritenuti presunti responsabili dei reati di incendio e combustione illecita di rifiuti. In particolare, i militari dell’Arma, durante il pattugliamento di Trinitapoli, si sono imbattuti in una folta coltre di fumo nero, provenire da un’area interna dell’agro di Trinitapoli. Subito si sono diretti in quella zona e, all’arrivo sul posto, hanno sorpreso due dei tre individui mentre erano intenti ad incendiare vario materiale in plastica, tra cui buste, tubature idriche, e altro materiale proveniente anche dai lavori di rifacimento della rete fognaria “bianca”. Alla vista dei militari i predetti spegnevano l’incendio, mediante lo sversamento di carchi di terra. L’area è stata immediatamente posta sotto sequestro. Le indagini dell’Arma proseguiranno per delineare quanto accaduto, imprimendo il massimo sforzo nel contrasto all’odiosa problematica della combustione illecita di rifiuti.