TOMMY TEDONE

Inaugurato un nuovo punto sport al giardino “Princigalli”

Venerdì mattina l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, accompagnato dal presidente del Municipio II Gianlucio Smaldone e da alcuni consiglieri municipali, si è recato nel giardino Princigalli, a Mungivacca, in occasione dell’inaugurazione del nuovo punto sport realizzato nello spazio verde attrezzato. Al sopralluogo ha partecipato anche Antonio Princigalli, figlio di Giacomo Princigalli, cui il giardino è intitolato.

Il nuovo intervento, che rientra nell’ambito del piano cittadino per la diffusione della pratica sportiva libera e amatoriale, ha visto la realizzazione di un percorso calistenico oltre all’installazione di un foot reel e di un tavolo da ping pong.

Il luogo scelto per questo nuovo punto sport proprio lo scorso mese era stato già interessato da un ampliamento della dotazione sportiva grazie al progetto Pop Up Zone, promosso da ASC – Attività Sportive Confederate con il contributo del Dipartimento per lo Sport.

Nella giornata odierna sono stati aperti al pubblico anche i nuovi punti sport ultimati nell’area del sottoponte Adriatico – in cui sono state installate attrezzature quali un cross trainer, un butterfly, un rider, un climber e un percorso calistenico – e nella pineta San Francesco – che da oggi dispoane di un percorso calistenico, un pull up bars, un cross trainer, un exercise bike, un sit up bench, un butterfly e due tavoli da ping pong.

“Oggi inauguriamo questi tre punti sport con tre percorsi calistenici in tre quartieri diversi – ha commentato Pietro Petruzzelli -. Si tratta di alcuni dei numerosi interventi in corso in tutta la città, che passo dopo passo stiamo cercando di trasformare in una grande palestra a cielo aperto. L’obiettivo che l’amministrazione sta perseguendo sin dall’inizio è quello di coinvolgere nella pratica sportiva tutte le fasce d’età, non solo i più giovani, perché chi pratica sport, come noto, si mantiene in forma, con grandi benefici in termini di salute”.

“Il giardino Princigalli finora è stata un’area verde un po’ sottovalutata – ha dichiarato Gianlucio Smaldone -. Quindi, oggi con l’installazione di queste ulteriori attrezzature per lo sport questo spazio pubblico sarà certamente più attrattivo. Il nostro auspicio è che qui, anche tenendo conto della contestuale realizzazione di nuovi servizi residenziali, possano ritrovarsi più famiglie e bambini del quartiere. A breve, inoltre, all’interno del giardino sarà realizzata un’area per lo sgambamento dei cani”.

I nuovi punti per lo sport in corso di realizzazione, previsti dal piano cittadino per la diffusione della pratica sportiva libera e amatoriale, si affiancano ai numerosi interventi di greening, già cantierizzati o di imminente realizzazione, individuati in più quartieri della città. Questi spazi pubblici dedicati all’attività fisica all’aperto sono i primi previsti dal nuovo accordo quadro da 5 milioni di euro, grazie al quale nei prossimi tre anni saranno dotate di attrezzature sportive e percorsi ginnici alcune aree diffuse in tutta la città, come già accaduto con i primi 14 playground cittadini.