TOMMY TEDONE

Il Comune di Bari approva le nuove tariffe per il trasporto taxi

Approvata questa mattina la delibera che stabilisce le nuove tariffe relative al trasporto su taxi in città in vigore dal prossimo 1° marzo, disponibili nel prospetto in allegato.

L’adeguamento delle tariffe taxi si è reso necessario in quanto le tariffe progressive multiple non vengono aggiornate dal 2007, mentre quelle fisse dal 2014. Inoltre, con riferimento alla gestione del servizio, i costi sono inevitabilmente aumentati a causa delle crisi internazionali successive alla pandemia da covid 19.

La proposta relativa al rinnovo delle tariffe, presentata dall’amministrazione comunale alle associazioni di categoria, è stata poi sottoposta all’ART – Autorità di Regolazione dei Trasporti per le dovute osservazioni, formulate con il parere n. 26/2023.

“Abbiamo proceduto ad aggiornare le tariffe del trasporto su taxi, che da tempo non venivano adeguate né alle variazioni ISTAT né all’aumento dei costi di produzione del servizio, ad esempio le spese per il carburante o per l’assicurazione del veicolo – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone-. Il provvedimento approvato questa mattina è frutto di un intenso lavoro di confronto con le associazioni di categoria e tiene conto delle osservazioni rese dall’autorità competente, sebbene in alcuni casi abbiamo scelto di mantenere le tariffe più basse di quanto indicato dalla stessa ART, come per lo scatto di partenza delle corse notturne o festive. Il nuovo tariffario inoltre conferma degli sconti per alcune categorie di utenti – anziani e persone con disabilità – o nelle fasce orarie notturne, a garanzia della sicurezza di donne sole o accompagnate da minori e dei giovani che frequentano le discoteche.

L’obiettivo dell’amministrazione è assicurare un servizio di trasporto pubblico su taxi sempre più trasparente e adeguato alla crescita turistica della nostra città: diversi tassisti stanno già effettuando i doppi turni per coprire la domanda del servizio, mentre siamo in dirittura d’arrivo per il bando che consentirà il rilascio di nuove licenze, in modo da affrontare al meglio il flusso di turisti attesi per la primavera-estate nonché l’appuntamento con il G7 del prossimo mese di giugno”.

Le associazioni di categoria, infine, d’accordo con l’amministrazione comunale, si sono dichiarate disponibili a realizzare dei sondaggi di customer satisfaction per rilevare il gradimento degli utenti e gli eventuali margini di miglioramento del servizio reso.