TOMMY TEDONE

Il cinema è cultura e Bari lo spiega anche ai più giovani con un’Accademia

Approvato nei giorni scorsi in giunta lo schema di protocollo di intesa tra il Comune di Bari e la cooperativa sociale GET finalizzato al conseguimento di obiettivi condivisi, quali l’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva, sul territorio di San Pio per il tramite dell’Accademia del Cinema Ragazzi, e al sostegno finanziario alle attività dell’Accademia per il 2023/24, autorizzando l’erogazione di un contributo pari a 30.000 euro a copertura parziale della spesa complessiva (stimata in 40.000 euro) per la realizzazione delle attività programmate.

Da tempo, infatti, l’amministrazione comunale, di concerto con il GET che gestisce la struttura, attua all’interno del quartiere una politica di promozione e valorizzazione del territorio e di miglioramento della condizione socio-culturale dei residenti, sostenendo numerose iniziative tra cui il progetto dell’Accademia del Cinema Ragazzi, un presidio socio-formativo-culturale indispensabile che, negli anni, è divenuto luogo sociale di incontro e di aggregazione giovanile e punto di riferimento per gli abitanti di San Pio. L’Accademia, infatti, lavora in “rete territoriale” con altre istituzioni del territorio – la parrocchia, il consultorio, le scuole, il centro socio-educativo del Municipio V – con l’obiettivo prioritario di costruire un rapporto educativo con gli adulti e con i più giovani, in una dinamica di gruppo che favorisce le relazioni positive e il mutuo sostegno, e di proporre percorsi formativi che aiutino i più giovani a stare lontano da contesti a rischio e ad acquisire competenze relative ai mestieri del cinema, utili in prospettiva professionale.

“L’Accademia del Cinema Ragazzi è un luogo fondamentale – commenta l’assessora alle Politiche educative e giovaniliPaola Romano- che sin dalla sua fondazione ha portato avanti un prezioso percorso di innovazione sociale nel quartiere San Pio, svolgendo nei fatti un ruolo sussidiario per la crescita sociale e culturale del territorio. Per questo abbiamo confermato il sostegno dell’amministrazione comunale alle attività dell’Accademia, consapevoli che in questi anni, grazie alle sue proposte formative e alla straordinaria capacità di coinvolgere i residenti, è riuscita a incidere positivamente sulla vita del quartiere consentendo a tantissimi ragazzi, provenienti da tutta la Puglia, di scoprire e coltivare il proprio talento, ai più piccoli di scoprire la magia del cinema e di animazione e alle donne, autentica risorsa del quartiere, di socializzare, imparare a raccontarsi e a esprimere liberamente la propria creatività. Senza dimenticare che si tratta di una realtà qualificata, come dimostrano i numerosi riconoscimenti ottenuti dalle produzioni in questi anni”.

Di seguito le attività progettuali dell’Accademia del Cinema Ragazzi 2023/24:

Percorso di alta formazione cinematografica biennale. Saranno 15 i workshop modulari gratuiti su: storia del cinema, linguaggio filmico, sceneggiatura, produzione, direzione dell’attore e casting, direzione della fotografia, fonia, scenografia, costumi, trucco, direzione artistica e montaggio. Al termine della parte didattica è prevista la realizzazione di alcuni cortometraggi scritti dai ragazzi.

A conclusione dei due anni saranno attivati dei tirocini formativi presso le aziende del settore audiovisivo, con attestato di frequenza finale.

Destinatari: max 30 ragazzi pugliesi di età compresa tra i 16 e i 21 anni.

Laboratorio di scenotecnica. Rivolto ai ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni residenti nel quartiere San Pio, il laboratorio è pensato per promuovere inclusione e nuovi orientamenti in modo da affiancare i partecipanti, alcuni dei quali inadempienti agli obblighi scolastici o segnalati dal servizio sociale, nella costruzione di una nuova idea del proprio futuro.

Il programma è strutturato in attività formative, ludico-ricreative e di socializzazione, tra cui laboratori di lavorazione del legno e di altri materiali, quali carta e polistirolo, per la realizzazione di scenografie per la messa in scena sia teatrale sia audiovisiva.

Destinatari: max 15 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni residenti nel territorio del Municipio V.

LPIS&Film. Per i più piccoli il cinema di animazione è un’occasione per iniziare a comprendere il mondo che li circonda e fare una vera e propria analisi, imparando a lavorare in gruppo attorno alla realizzazione di un progetto complesso che li stimoli a forme di espressività alternative e inusuali. I partecipanti analizzeranno alcuni temi e concetti per poi dare avvio alla fase di progettazione che comprende la costruzione dei personaggi e dei fondali del cartone animato e poi la fase di vera e propria realizzazione dove, come un’autentica magia, tutto il lavoro svolto si anima e prende vita.

Destinatari: max 30 bambini tra i 6 e gli 11 anni residenti a San Pio.

Accademia Donne. È un format partito nel 2008 che mette in relazione le donne del quartiere San Pio affinché si cimentino nell’ideazione e produzione di opere cinematografiche e teatrali. Il percorso, oltre al laboratorio teatrale, prevede l’adattamento cinematografico dell’opera e un processo di avvicinamento dal teatro attraverso l’individuazione di uno o due spettacoli all’interno dell’offerta del TPP cui assistere con tutto il gruppo.

Destinatari: max 20 donne tra i 25 e i 70 anni residenti a San Pio.