TOMMY TEDONE

Il cane antidroga Kiki scova 22 dosi di cocaina: manette per un 45enne

Arrestato per detenzione di sostanza stupefacente. Nei giorni scorsi, i carabinieri della Sezione Operativa di Andria – nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Compagnia finalizzati al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio cittadino – a seguito di mirata attività di osservazione, controllo e pedinamento, hanno proceduto al controllo dell’abitazione di quarantacinquenne andriese, già gravato da precedenti in materia di stupefacenti.

Eseguito l’accesso, i militari operanti, con il prezioso ausilio del cane antidroga, pastore belga “Kiki” condotto da militare del nucleo cinofili di Modugno, seguito peculiare ricerca, rinvenivano 22 dosi di cocaina, dal peso complessivo di 9,80 gr, già confezionate e pronte per la vendita, 4 involucri dal peso complessivo di 52,00 gr contenenti medesima sostanza ancora da suddividere in dosi singole, e, stipata in un contenitore a parte, una pietra di cocaina, dal peso di 52,70 gr, che sarebbe poi stata tagliata. Nel corso della perquisizione, venivano inoltre sottoposti a sequestro 8.035,00 euro in banconote di piccolo e medio taglio, ritenute provento attività illecita.

Al termine degli accertamenti, l’uomo veniva dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e – su disposizione del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Trani – tradotto presso la casa circondariale di Trani. Il GIP ha poi convalidato l’arresto disponendo l’applicazione -nei suoi confronti- della custodia in carcere.