TOMMY TEDONE

I no vax colpiscono ancora: la Uil, una scuola e le vetture della Posta. Una vergogna

«Condanniamo fermamente, senza ‘se’ e senza ‘ma’ l’indegno atto vandalico di matrice No vax che nella notte ha avuto come bersaglio la sede della Uil e della UILP di Puglia in corso Alcide De Gasperi, a Bari».

Esordisce così la segretaria generale della Uil Pensionati Puglia, Tiziana Carella, nell’esprimere pieno sostegno e solidarietà ai vertici regionali del Sindacato.

«Se da un lato quanto accaduto desta perplessità – spiega Carella – dall’altro ci impone di essere estremamente chiari con chi evidentemente ha idee confuse sui principi che regolano la vita democratica del nostro Paese e delle nostre comunità: siamo in maniera inequivocabile dalla parte della Scienza e della convivenza civile. Combatteremo sempre e comunque chi pensa di poter vivere al di fuori di queste regole e difenderemo sempre e comunque i nostri pensionati e naturalmente lavoratrici e lavoratori. Nessuno potrà intimidire la Uil né potrà cancellare sua settantennale storia».

Sempre nella notte, colpiti anche i muri della scuola “Michelangelo” e alcune vetture delle Poste.

Una vergogna.