TOMMY TEDONE

Follia in via Dante: un cartello copre il rosso del semaforo e nessuno se ne accorge

A Bari non si finisce mai di restare sorpresi. La foto che vi mostriamo oggi è stata scattata nel cuore del capoluogo: all’angolo di via Dante con via Sagarriga Visconti. Ed è una foto che ha dell’incredibile: qualcuno ha montato il cartello che segnala la fine della zona da percorrere a 30 km orari sul semaforo.

Avete visto bene, sì: sul semaforo. Il che va a coprire non solo lo stesso semaforo, ma in particolare il rosso, che quando è acceso non è visibile. In sostanza, per chi arriva da via Dante verso il centro città la sensazione è che il semaforo non funzioni. Quindi, con grave pericolo per chi impegna l’incrocio in questione.

Eppure, lo scienziato che ha installato il cartello, avrebbe tranquillamente potuto metterlo sul muro.

I residenti sostengono di aver segnalato l’anomalia al Comune da almeno sei mesi. Eppure, nulla è cambiato.

Restano molte domande: chi ha piazzato il cartello in quella posizione? Chi ha avallato la decisione? Chi ha controllato l’esecuzione del lavoro?

E inoltre: nessun agente della polizia locale è mai transitato in sei mesi da via Dante? Nessuno si è posto il problema di segnalare all’Ufficio Traffico del Comune?

Perché in un posto di lavoro “normale” se uno di noi facesse una…cappellata di questo tipo, pagherebbe certamente le conseguenze. Al Comune invece, nessuno controlla nessuno, peraltro quando di mezzo c’è l’incolumità dei cittadini.

Ma come è possibile?

Sindaco Decaro, comandante Palumbo: non è tempo di intervenire?