TOMMY TEDONE

Finanziamento da un milione di euro per l’edizione 2024 del Bif&st

Il “Bifest – Bari International Film & TV Festival” confermato tra le rassegne cinematografiche regionali più rilevanti nell’ambito dell’Apulia Cinefestival Network e con più spiccate potenzialità di promozione turistico-culturale della destinazione Bari e della destinazione Puglia.

“La Regione Puglia – dichiara il presidente Michele Emiliano – riconosce nel sostegno al Cinema una valenza strategica sul piano culturale, sociale ed economico. In linea con gli anni passati, per il 2024 assicuriamo al Bifest sotto la direzione artistica di Felice Laudadio una copertura finanziaria di un milione di euro, garantendone quindi la continuità. Il Bifest, all’interno della rete regionale dei festival, è uno degli eventi più attrattivi dal punto di vista turistico per Bari e la Puglia, e a questo fattore abbiamo dato particolare importanza. Guardando al futuro, la Giunta intende valutare l’acquisizione dei marchi in capo alla proprietà pubblica e avviare una riflessione circa il futuro del Bifest in coerenza con i nuovi indirizzi della programmazione europea e regionale 2021-2027, che vedono nel welfare culturale, nella sostenibilità e nell’innovazione gli assi portanti di eventi culturali come questo”.

“Proprio l’inquadramento nell’ambito del turismo è uno degli aspetti fondamentali dell’edizione 2024 del Bifest – dichiara l’assessore al Turismo Gianfranco Lopane – il Festival del cinema rappresenta un fattore di attrazione verso il nostro territorio e il fatto che si svolga fuori stagione è un valore aggiunto. L’investimento in cultura genera economia, attrae turisti, ci aiuta a promuovere l’immagine della regione oltre i nostri confini ed il Cinema è una delle leve più potenti e creative di cui disponiamo, un settore nel quale continuiamo a credere e dare il nostro sostegno”.

“Abbiamo sempre sottolineato l’importanza del cinema per la Regione Puglia e la delibera approvata oggi ne è una ulteriore dimostrazione – spiega la consigliera delegata alla Cultura, Grazia Di Bari – confermare la copertura finanziaria di un milione di euro al Bifest, in linea con gli anni passati, è per noi motivo di grande orgoglio. Investire sulla cultura cinematografica vuol dire offrire nuove opportunità al territorio sia per quello che riguarda la promozione turistica che per l’industria creativa, creando così posti di lavoro”.

La realizzazione del “Bari International Film & TV Festival – BIF&ST” è quindi coerente con le azioni di comunicazione in materia di cineturismo previste del Piano strategico del Turismo – Puglia 365. L’evento, anche per l’edizione 2024, sarà curato dalla Fondazione Apulia Film Commission nei limiti della copertura finanziaria massima pari a un milione di euro.

La Giunta ha dato quindi mandato alla Fondazione Apulia Film Commission, nella prospettiva dello sviluppo futuro del “Bari International Film & TV Festival – BIF&ST” quale iniziativa pubblica, prodotta, finanziata e gestita da Enti pubblici, di valutare termini e condizioni per l’acquisizione alla proprietà pubblica dei seguenti marchi e domini concernenti il suddetto Festival, attualmente detenuti in via esclusiva da una società di capitali privata: “BIF&ST- Bari International Film & TV Festival” (spesso citato come “Bifest”), “per il cinema italiano”, “Premio Fellini 8½ per l’eccellenza cinematografica”, “Cinema&fiction”, “Italiafilmfest”, oltre ai domini web www.bifest.it, www.bifest.net, www.bifest.info, www.perilcinemaitaliano.it.

Nelle more dell’eventuale acquisizione alla proprietà pubblica dei marchi e dei domini concernenti il “Bari International Film & TV Festival – BIF&ST”, il Presidente della Giunta regionale sottoscriverà, con il legale rappresentante della società attualmente detentrice in via esclusiva degli stessi, apposito contratto di concessione e licenza d’uso a titolo gratuito, per la sola annualità 2024, sulla base dello schema contrattuale già adottato per la realizzazione dell’edizione 2023 del Festival.

Infine la Fondazione Apulia Film Commission, di concerto con il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, istituirà un Comitato artistico-scientifico con il compito di analizzare gli impatti culturali, socio-economici, turistici generati dal “Bari International Film & TV Festival – BIF&ST” negli anni di realizzazione ed elaborare proposte per adeguare, a partire dall’edizione 2025 e successive, finalità ed obiettivi della manifestazione, nell’ambito dell’Apulia Cinefestival Network, ai nuovi indirizzi strategici della programmazione regionale 2021-2027, così come declinati nell’aggiornamento in corso dei Piani strategici del Turismo e della Cultura, e conseguentemente rimodulare governance e organizzazione dell’iniziativa.