TOMMY TEDONE

Finalmente il nuovo manto erboso per il campo di calcio di San Pio

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro e l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, accompagnati dal presidente del Municipio V Vincenzo Brandi, hanno effettuato un sopralluogo presso l’impianto sportivo di San Pio, in strada Catino, dove sono quasi ultimati i lavori di rifacimento della superficie di gioco del campo di calcio a 11, sostituita con una in erba sintetica artificiale di ultima generazione.

L’intervento, dell’importo complessivo di 780mila euro, si è reso necessario per ottenere la riomologazione del campo di calcio da parte LND – Lega nazionale dilettanti.

“Oggi siamo tornati qui, a San Pio, per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di riqualificazione che, una volta terminati, consegneranno al quartiere un campo da calcio completamente rinnovato nel manto di gioco, ecosostenibile e più performante – ha dichiarato Antonio Decaro -. Questo intervento si aggiunge a quello già completato per la sostituzione del vecchio impianto di illuminazione con 20 nuove lampade a led da 1440 w, posizionate sulle 4 torri faro, secondo quanto previsto dalla Lega. Un’operazione che consentirà anche di ottenere un notevole risparmio energetico, pari a oltre il 40% rispetto al passato.

I lavori rientrano nel piano complessivo di riqualificazione degli impianti sportivi comunali in tutta la città, con un’attenzione particolare alle periferie: a breve inizieranno gli interventi finanziati dal PNRR per il rifacimento del “palestrone” adiacente al campo, che ospita attività di pallavolo, pallacanestro e pattinaggio, mentre poco lontano di qui stanno per terminare i lavori sullo stadio del rugby di Catino.

Stiamo effettuando una serie di investimenti sulle periferie perché crediamo che gli interventi di rigenerazione urbana funzionino anche come interventi di riqualificazione dal punto di vista sociale. In particolare in questo quartiere sono previsti ulteriori investimenti per 15 milioni di euro finanziati dal PNRR che incideranno notevolmente sulla qualità della vita dei residenti”.

“Il nuovo manto erboso sarà nettamente più sostenibile in termini ambientali grazie alla posa di un sottofondo composto da materiale organico che ha sostituito i gommini neri presenti sui vecchi campi in erba sintetica. Quindi, tra molti anni, sarà possibile differenziare lo stesso intaso del campo – ha proseguito Pietro Petruzzelli-. Nel corso del cantiere è stato realizzato un sistema di raccolta dell’acqua piovana per l’irrigazione del campo e rinnovato l’impianto di illuminazione che, oltre a essere più performante, produrrà un risparmio di consumo energetico pari a più del 40%. Grazie a un finanziamento del PNRR, inoltre, nelle prossime settimane potremo avviare la riqualificazione del palazzetto qui a fianco, dove, oltre all’efficientamento energetico, procederemo con la sostituzione del parquet di gioco e il rifacimento dei locali adibiti a spogliatoi.

Tra poco questo quartiere di periferia, lontano dal centro cittadino, potrà disporre di un luogo di aggregazione sportiva e sociale molto più accogliente ed efficiente”.

“Fin dal principio abbiamo puntato molto sulla riqualificazione di questo bellissimo impianto sportivo, il palazzetto di San Pio – ha concluso Vincenzo Brandi-: dopo il relamping e la posa del nuovo campo di gioco negli spazi outdoor, sarà la volta della riqualificazione del palazzetto vero e proprio: con fondi del Municipio procederemo alla riqualificazione delle caldaie per il riscaldamento e il raffreddamento e poi con i lavori finanziati dal PNRR che riguardano l’efficientamento, la sostituzione del parquet e i nuovi spogliatoi. Si tratta di un risultato importante per offrire a tutti i cittadini del territorio la possibilità di vivere appieno questo grande compendio sportivo”.

Nel dettaglio, i lavori in via di ultimazione hanno riguardato la sostituzione del vecchio manto di gioco in erba artificiale con un nuovo manto in erba artificiale altamente performante e sostenibile, l’adeguamento delle aree di gioco al vigente Regolamento “LND Standard” per la realizzazione dei campi in erba artificiale (2019), il posizionamento di nuove porte e panchine.

La nuova superficie in erba sintetica, infatti, è del tipo omologato FIGC-LND e FIFA e presenta elevatissime caratteristiche tecniche in grado di garantire prestazioni sportive di alto livello e un minore impatto ambientale in quanto dotata di intaso prestazionale costituito da materiale organico vegetale totalmente ecosostenibile e compostabile. Il sistema è dotato di un sottotappeto drenante e performante di spessore 16 mm, in grado di garantire un assorbimento dello shock pari al 50%.

Al fine di adeguare il terreno di gioco alle dimensioni minime richieste da LND, le dimensioni del nuovo campo di gioco sono state ridotte a 98×60 m (rispetto a quelle precedenti pari a 100×65 m), sufficienti per ospitare gli incontri fino alle categorie Nazionali Juniores e Eccellenza.

Rispetto alla soluzione precedente, sono stati realizzati un nuovo sottofondo stabilizzato a drenaggio orizzontale con pendenza a due falde dello 0,6% (in precedenza era a 4 falde), a una nuova canaletta in cemento con griglia in acciaio antitacco lungo i lati lunghi e un nuovo anello perimetrale di drenaggio oltre al nuovo impianto di irrorazione del campo di gioco a scomparsa.