TOMMY TEDONE

Facilitazione digitale, a Bari attivati i primi tre sportelli: presto altri dieci

Sono in funzione i primi tre punti di facilitazione digitale attivati presso la sede centrale URP e Informagiovani, in via Roberto da Bari 1, presso gli uffici dei Servizi alla Persona, in largo Chiurlia 27, e presso la ripartizione Politiche educative e giovanili, in via Venezia 41.

Gli sportelli/punti di facilitazione digitale sono luoghi fisici pensati per promuovere l’inclusione e l’alfabetizzazione digitale, nei quali i cittadini, grazie alla disponibilità di operatori qualificati, possono ricevere: supporto individuale e su richiesta nell’utilizzo di Internet e dei dispositivi digitali per operazioni quali l’accesso a servizi digitali come SPID e PagoPA, nonché l’utilizzo del digitale nella vita quotidiana; formazione/assistenza personalizzata per prenotare sessioni di formazione e assistenza individuale, durante le quali i facilitatori digitali li accompagneranno nell’utilizzo di internet, delle tecnologie e dei servizi pubblici digitali; formazione in gruppi, sia in presenza sia tramite canali online, per accedere a formazione su misura per le diverse esigenze. I corsi possono includere applicazioni pratiche, esercitazioni, risoluzione di problemi pratici e approfondimenti su temi specifici; formazione online per i cittadini interessati ad apprendere e sviluppare competenze digitali in modo indipendente, quando e dove lo desiderano.

“Oggi abbiamo avviato i primi tre punti di facilitazione digitale in altrettanti uffici comunali particolarmente frequentati dai baresi – spiega Eugenio Di Sciascio -. Nei prossimi due mesi attiveremo gli altri dieci per completare, entro la fine dell’anno, l’offerta di questo nuovo servizio, che rappresenta uno snodo cruciale se vogliamo che Bari e i baresi riescano a colmare quello che è un gap oggettivo rispetto ad altre città europee. Solo se accompagneremo i cittadini nell’apprendimento delle competenze digitali di base potremo realmente contribuire alla loro formazione, che mai come in questi tempi diventa necessaria, e alla costruzione di un territorio più attrattivo. Peraltro questo servizio innovativo intende supportare le persone più esposte ai rischi del digital divide, come gli anziani e, più in generale, le fasce di popolazione che hanno meno possibilità di formazione in ambito digitale”.

L’apertura dei primi tre sportelli è stata resa possibile grazie a un finanziamento di 520.000 euro ottenuto in risposta all’avviso pubblico, rivolto ai Comuni, per la realizzazione della Rete regionale dei Punti di facilitazione digitale promosso dalla Regione Puglia e finanziato con risorse del PNRR – Piano Nazionale Ripresa e Resilienza – Misura 1.7.2 “Reti di facilitazione digitale”.

Il progetto di facilitazione digitale ha come obiettivo generale l’accrescimento delle competenze digitali di base dei cittadini baresi, al fine di favorire l’uso autonomo, consapevole e responsabile delle nuove tecnologie. Questo permetterà di promuovere il pieno godimento dei diritti di cittadinanza digitale attiva da parte di tutti i cittadini e di incentivare l’uso dei servizi online, semplificando il rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Di seguito l’elenco degli ulteriori 10 punti di facilitazione digitale che saranno attivati entro  dicembre 2023: URP Municipio I Japigia, via Paolo Aquilino 1; URP Municipio I Libertà, via Trevisani 206; URP Municipio II Picone / Carrassi / Poggiofranco / San Pasquale / Mungivacca + Delegazione, via Luigi Pinto 3; URP Municipio III San Paolo / Stanic / San Girolamo / Fesca / Marconi / Villaggio del Lavoratore, via Vincenzo Ricchioni 1; URP Municipio IV Carbonara / Ceglie / Loseto/ Santa Rita, piazza Umberto I Carbonara; URP Municipio V Palese / Santo Spirito/ San Pio, piazza Gianmarco Bellini, 1; Punto accoglienza URP c/o ripartizione Patrimonio, viale Archimede 41; Punto accoglienza URP c/o ripartizione Tributi, corso Vittorio Emanuele 117; Punto accoglienza URP c/o ripartizione Servizi demografici, Largo Fraccacreta 1; Punto accoglienza URP c/o delegazione Servizi demografici – Santo Spirito, via Fiume 8.