TOMMY TEDONE

Esonerato Marino, non torna Mignani: il Bari cerca il nuovo allenatore

Doveva dare un impulso che non c’è stato. Così dopo la netta sconfitta di venerdì sera a Palermo l’esonero di Pasquale Marino è ora ufficiale. Il Bari lo ha comunicato con un laconico comunicato questa mattina: “La SSC Bari – si legge – comunica di aver sollevato Pasquale Marino dall’incarico di allenatore responsabile della Prima squadra. La Società intende ringraziare il tecnico siciliano per l’impegno e la serietà dimostrati alla guida dei biancorossi e augura le migliori fortune, professionali e non”.

Dopo tredici partite, la mancanza di risultati, il mancato cambio di ritmo e di progressi nel gioco hanno fatto la differenza in negativo. Peraltro, anche il bilancio complessivo è deludente con 17 punti in 14 gare (4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte) con una media di 1,21 punti a partita. Ed è chiaro che probabilmente anche i rapporti all’interno dello spogliatoio non sono idilliaci, se è vero che si vocifera di presunte liti tra giocatori e di una presunta lista di “buoni e cattivi” stilata nel tempo dal tecnico esonerato. Marino il 9 ottobre scorso era subentrato al posto di Michele Mignani.

In ogni caso, la società intende intervenire perché mai come ora il momento appare delicato: le prossime tre partite con Lecco e FeralpiSalò al San Nicola, SudTirol a Bolzano potrebbero aggravare la situazione di classifica che è attualmente di equidistanza tra la zona play off e la zona play out.

Si attendono ora novità sul nome del sostituto. Di certo, non tornerà Mignani.