TOMMY TEDONE

Encomi ai carabinieri che si sono trasformati in “eroi”

Si è svolta giovedì mattina, nei saloni della caserma “Chiaffredo Bergia” di Bari, sede del Comando Legione Carabinieri “Puglia”, la cerimonia con cui il generale di Brigata Ubaldo Del Monaco, alla presenza del generale di Brigata Francesco de Marchis, comandante provinciale di Bari, ha premiato ben 24 militari dipendenti, che si sono distinti nel corso di recenti attività di servizio.

La cerimonia è stata l’occasione per riconoscere i meriti ai carabinieri, in servizio presso vari reparti di tutta la provincia, che hanno compiuto gesti di valore o concluso importanti attività di indagine nel contrasto alla criminalità comune e organizzata. Tra esse, il salvataggio di un uomo che, all’interno di una fabbrica aveva perso i sensi per la fuoriuscita di ammoniaca, il recupero in mare di un uomo che stava annegando dopo essersi allontanato troppo dalla riva, il salvataggio di ben 19 bambini rimasti intrappolati in un’aula allagatasi a seguito di un violento nubifragio, il sequestro nei confronti di un pluripregiudicato di beni mobili e immobili per un valore di oltre 20 milioni di euro, la disarticolazione di più associazioni per delinquere dedite ai furti di autovetture, l’arresto di appartenenti a gruppi criminali dediti allo spaccio di stupefacenti, il salvataggio di un uomo che stava per lanciarsi da un ponte, l’arresto di tutti i componenti di un sodalizio criminale dedito agli assalti alle colonnine self service di aree di servizio e distributori automatici di tabacchi, nonché la disarticolazione di un gruppo criminale che adulterava prodotti ittici con additivi pericolosi per la salute pubblica.