TOMMY TEDONE

Coniugi nei guai: 300 grammi di cocaina da tagliare sul sedile posteriore, tra le bimbe

Cercavano “botti” in vista della festa di fine anno, ed invece hanno trovato 300 grammi di cocaina ancora da tagliare.

Erano le 17.30 del 30 dicembre scorso, quando i carabinieri di Molfetta, impegnati nel controllo straordinario del territorio, finalizzato alla repressione di commercio illegale di “botti” e stupefacenti, hanno deciso di controllare un grosso SUV in ingresso dalla SS 16 bis su Via Terlizzi e diretto al centro di Molfetta. L’auto è stata fermata per un normale controllo; all’interno una intera famiglia barese; una coppia viaggiava insieme alle due figliolette, ignare di quello che stava per accadere. I carabinieri accortisi immediatamente di un certo nervosismo tra i coniugi hanno deciso di approfondire il controllo in maniera, anche in relazione al fatto che la coppia non sapeva giustificare il motivo del loro viaggio a Molfetta. Sul sedile posteriore dell’auto, proprio al centro tra le due bimbe, vi era una busta con sei grossi cipollotti avvolti in carta gommata per pittori. Solo successivamente, una volta giunti in caserma, i carabinieri hanno scoperto il contenuto delle confezioni: 300 grammi di cocaina ancora da “tagliare” e confezionare per la vendita al dettaglio. I due sono stati arrestati per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Oltre alla droga, i carabinieri hanno sequestrato anche 1.500 euro in contanti, ritenuti verosimile provento dello spaccio dello stupefacente.