TOMMY TEDONE

Con “Palamartino Hub” l’inclusione sociale alla conquista del Libertà

Palamartino HUB è il progetto finanziato con 100mila euro ad esito del bando nazionale promosso dal dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale e Sport e Salute “Spazi Civici di Comunità” (c.d Play District).

L’iniziativa, ideata dalla società sportiva Duma che da 10 anni gestisce l’impianto sportivo comunale, è finalizzata a promuovere percorsi di innovazione sociale incentrati sulla pratica sportiva, che prevedano la creazione e il rafforzamento di spazi civici attraverso il protagonismo giovanile sostenuto da processi di empowerment individuale e collettivo.

Nel corso del progetto, della durata di due anni, presso il Palamartino saranno organizzate gratuitamente attività sportive di skateboard e parkour, oltre ad attività collaterali di fotografia, modellismo, coaching individuale e di gruppo nonché seminari sui corretti stili di vita e attività formative sulla gestione di impianti sportivi.

Questa mattina i dettagli delle attività sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, l’amministratore di DUMA ssd e responsabile del progetto Saverio Fortunato, il coordinatore regionale Puglia Sport e Salute Francesco Toscano, il coach di parkour e referente di Activita ssd Antonio Calefato, la coordinatrice del centro diurno socio-educativo I Ragazzi di Don Bosco Jaqueline Pinto e la referente del centro Modellistica Barese Annamaria Cappelluti.

“La partenza di questo progetto è un’ottima notizia, e ringrazio Sport e Salute che ha messo a disposizione risorse importanti per queste iniziative e azioni in tutta Italia – ha commentato Pietro Petruzzelli -. Il fatto che tante realtà sportive baresi si siano aggiudicate i finanziamenti promossi nell’ambito di questo tipo di bandi nazionali significa che sono riuscite a presentare buone idee e progetti e, quindi, ad attrarre risorse significative qui a Bari. Questo progetto si svolgerà al centro del quartiere Libertà, in una truttura come il Palamartino che, dal punto di vista architettonico, è l’impianto sportivo più bello della nostra città. Grazie anche alla gestione competente di Saverio Fortunato e di tutta la società sportiva Duma, il Palamartino sta vivendo una crescita continua non solo delle attività ma anche dell’impiantistica sportiva, andando ad ampliare un’offerta già ricca di suo. Invito, quindi, tutte e tutti a vivere sempre di più questi spazi e queste attività, che puntano a coinvolgere sempre più persone all’insegna dello sport per tutti”.

“Siamo molto felici di poter avviare questo progetto vincitore del bando nazionale “Spazi Civici di Comunità”, un progetto che nasce per coniugare attività sportive e non sportive all’insegna dell’innovazione e dell’inclusione sociale – ha affermato Saverio Fortunato -. È un’iniziativa che si inserisce pienamente nel percorso che stiamo portando avanti ormai da diversi anni come società di gestione del Palamartino, nel segno dello sport per tutte e tutti. Stiamo ottenendo grandi risultati nei diversi settori che curiamo, sia nelle attività agonistiche – pallacanestro e pallavolo – sia in discipline precedentemente considerate di nicchia ma che ormai crescono sempre più, come lo skateboard e il parkour. Anche per questo progetto, ci avvaliamo di un’importante rete di collaborazione, con partner qualificati, competenti e strutturati, che ringrazio, assieme a Sport e Salute e al Comune di Bari. Intendiamo, quindi, proseguire in questa direzione, che vede il Palamartino in piena espansione per diventare sempre di più un fiore all’occhiello dell’impiantistica sportiva della nostra città”.