TOMMY TEDONE

Con “Adotta un fiore”, un pensiero ai defunti nel cimitero monumentale

Il cimitero monumentale di Bari è pronto ad accogliere i cittadini che vorranno rendere omaggio ai propri cari nelle giornate del 1° e 2 novembre in una veste rinnovata, grazie all’iniziativa “Adotta un fiore”, lanciata dall’assessorato comunale al Patrimonio per raccogliere la disponibilità di agenzie funebri e marmisti accreditati a prendersi cura di aiuole o porzioni di esse all’interno della necropoli cittadina. La proposta di sponsorizzazione ha registrato l’adesione di nove aziende: Sisto & Ramses Srl; Pacucci; L’eterno riposo; Humanitas Srl; Forgione Srl; Santa Rita Domus Srls; Edil Cim Srls; Caccavale Vincenzo Srl; Marmeria Angelo Cucumazzo e Figli Srl.

Al fine di uniformare gli interventi di cura delle aiuole nelle aree assegnate, gli sponsor hanno provveduto nelle scorse settimane al ripristino dei marmi perimetrali danneggiati, alla sistemazione del terreno di sottofondo con l’eliminazione delle erbacce, alla fornitura e posa in opera di ghiaietto o ciottoli bianchi (previa installazione di un tappetino di sottofondo), alla fornitura e messa a dimora di piante ornamentali sempreverdi (altezza massima 70 centimetri) e alla fornitura e la piantumazione di fiori ornamentali (annuali o da rinnovare semestralmente).

A fronte delle operazioni di cura e valorizzazione degli spazi verdi del cimitero monumentale, le aziende sponsor hanno apposto sulle aree di competenza una targa in marmo 50×30 cm, con la dicitura: “Comune di Bari/ Iniziativa “Adotta un fiore”/aiuola curata da…”.

“A settembre scorso abbiamo rivolto un invito alle aziende che a vario titolo lavorano all’interno del cimitero – commenta l’assessore al Patrimonio Vito Lacoppola – per provare ad abbellire le aiuole e gli spazi verdi esistenti così che la necropoli monumentale si presenti ai visitatori curata e adorna di fiori e piante ornamentali non solo nelle giornate in cui commemoriamo i nostri defunti ma nel corso di tutto l’anno. Pertanto siamo soddisfatti della risposta ottenuta, che testimonia una rinnovata attenzione alla cosa pubblica in un luogo dall’alto valore simbolico e spirituale che nel corso degli anni ha subito fin troppi sfregi ad opera dei soliti vandali, incapaci di provare rispetto persino per i morti. A breve, inoltre, si concluderanno le procedure amministrative per implementare e riqualificare gli impianti tecnologici a servizio dei cimiteri un intervento necessario per aumentare la sicurezza e la fruibilità di tutte le necropoli cittadine”.