TOMMY TEDONE

Andria, sequestrati botti illegali in uso a minorenni

Botti illegali in uso a minorenni sono stati sequestrati nel corso dei servizi disposti, in occasione della fine dell’anno dalla Polizia Locale di Andria, volti a disincentivare l’acquisto e l’utilizzo dei pericolossisimi fuochi illegali

Fontane, magnum, rauti, candele magiche e bengala classificati come merce pericolosa e priva di ogni tipo di autorizzazione otre cha a bombe create artigianalmente.

Nella giornata del 1 gennaio, gli agenti della Polizia Locale hanno bonificato due aree, insieme agli Artificieri della Questura di Bari, ove erano presenti degli ordigni non esplosi.

Praticamente erano bombe create con barattoli di latta al cui interno era inserito un candelotto F4 più altra polvere, in modo da aumentarne esponenzialmente gli effetti.

La Polizia Locale sta raccogliendo le immagini dei sistemi di videosorveglianza delle zone per individuare gli autori. Inoltre, proseguono le attività per identificare l’autore, che con un ordigno esplosivo, ha causato danni ad una abitazione privata.

Questi controlli straordinari si aggiungono a quelli che hanno portato, negli ultimi giorni, agli arresti di un venditore di ordigni esplosivi che deteneva, all’interno del suo esercizio, 47 candelotti assimilabili a “bombe”carta” per un totale di 2.004 g.