TOMMY TEDONE

Ampliata l’area giochi del parco Giovanni Paolo II al quartiere San Paolo

Martedì mattina l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e il presidente del Municipio III Nicola Schingaro, accompagnati dai consiglieri comunali Italo Carelli e Antonello Delle Fontane e da alcuni consiglieri municipali, si sono recati nel parco Giovanni Paolo II, al San Paolo, in occasione del completamento dei lavori di green restyling e di ampliamento delle dotazioni sportive che hanno interessato l’area di proprietà comunale.

Il parco Giovanni Paolo II è il secondo della città per estensione: al suo interno erano già presenti un’area pattinaggio, con annesso campo da minibasket, e un’area giochi, recentemente migliorata negli allestimenti.

“Anche nel parco Giovanni Paolo II, al San Paolo, siamo intervenuti con l’installazione di alcuni attrezzi ginnici, di tavoli per giocare a scacchi e a dama e di uno per praticare il teqball, una nuova disciplina sportiva che consente di giocare con una palla da calcio, da tennis o da ping pong – ha dichiarato Pietro Petruzzelli -. Siamo convinti che lo sport rappresenti un importante strumento di aggregazione sociale, tanto più se in aree periferiche della città. Abbiamo, inoltre, completato il restyling con la piantumazione di nuovi alberi e arbusti, rendendo questo grande spazio pubblico ancora più verde e accogliente”.

“Negli ultimi anni questo parco è stato interessato da diversi interventi di riqualificazione, di cui quello inaugurato questa mattina è solo l’ultimo in ordine di tempo – ha proseguito Nicola Schingaro -. Oggi questo spazio pubblico dispone di una nuova area attrezzata per lo sport e di nuovo verde, entrambi elementi che favoriscono l’aggregazione e la socialità.

Il San Paolo sta vivendo una serie di trasformazioni, alcune terminate, altre in corso e altre in partenza, tutte finalizzate a consegnare ai residenti nuove aree dedicate al tempo libero e all’incontro, che auspichiamo possano essere vissute pienamente dai cittadini”.

Con l’intervento appena concluso è stata realizzata una nuova area destinata al fitness nella zona prossima all’ingresso sud, dove gli spazi permettono di associare all’attività svolta con gli attrezzi anche quella aerobica: a tal fine, su una superficie in pavimentazione antitrauma di circa 120 mq, sono stati installati una cyclette, un manual reel “avvolgi cavo”, un tai chi spinner per il movimento braccia, un complesso calistenico e una panchina munita di pedaliera. Inoltre, nella zona vicina alla pista di pattinaggio è stato installato un tavolo da teqball, una disciplina in forte espansione che consente di affinare la tecnica nel gioco del calcio attraverso colpi calibrati su un tavolo di dimensioni prossime a quelle di un tavolo da ping pong, ma che permette agli sportivi di cimentarsi anche con il ping pong, la pallavolo, il tennis e il quatch (una combinazione di diversi giochi con la palla).

L’azione di greening si è concentrata sull’aumento degli alberi presenti, che vertono in buono stato, con l’intenzione di rimarcare il serbatoio ecologico e di biodiversità in una zona della città in cui risulta marcato il limite città-campagna: nel corso dei lavori sono stati messi a dimora esemplari di carrubo e bagolaro e arbusti di alloro, mirto, pitosforo, lavanda, rosmarino, buddleia, e ligustro.

Infine, per aumentare l’attrattività di questo spazio, sono stati posizionati due tavoli in pietra con scacchiera.

L’intervento, dell’importo di circa 100mila euro, rientra nell’ambito della più ampia azione sperimentale messa in campo dal Comune di Bari per l’incremento del verde urbano (greening e forestazione), il contenimento dei cambiamenti climatici e il contrasto dell’effetto isola di calore, finanziata nel complesso per 8 milioni di euro dal PON Metro.