TOMMY TEDONE

Alluvione in Toscana, batte forte il grande cuore della Puglia

“La Toscana non è sola, ciascuno di noi sta operando con passione e determinazione nella difesa di un luogo identitario per l’Italia”. Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, oggi in visita in Toscana dove sono impegnati da due giorni 63 persone, tra volontari della protezione civile pugliese e dipendenti della Regione Puglia, per far fronte all’emergenza alluvionale. Il presidente Emiliano è intervenuto nella conferenza stampa indetta dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani con l’assessore alla Protezione Civile Monia Monno a Firenze, nel Palazzo Strozzi Sacrati, per fornire aggiornamenti sull’emergenza maltempo.
La Puglia è stata una delle dodici regioni, con Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Umbria e Valle d’Aosta, a inviare una colonna mobile della Protezione Civile per supportare le autorità locali nel soccorso alla popolazione.
“La regione Puglia è dislocata a Campi Bisenzio nei settori C e G, abbiamo i volontari ma soprattutto una serie di macchinari come le idrovore che utilizziamo in aree simili a quelle interessate dal disastro. È stato colpito un distretto produttivo essenziale per moltissime imprese italiane famose nel mondo – ha commentato il presidente Emiliano – siamo tutti consapevoli della necessità di reagire bene, di cercare di respingere la disperazione che ovviamente c’è nella popolazione e nelle imprese. Volevo ringraziare tutti i dirigenti e il presidente della regione Toscana perché ha una capacità di indirizzo davvero notevole nel coordinamento di questa massa di colonne mobili e di volontari che si stanno dislocando sul territorio. Il presidente Giani è una persona straordinaria che trasmette tranquillità e sicurezza nonostante la tempesta che ha dentro il cuore”.
“Nel giro di meno di ventiquattr’ore eravamo dislocati nel posto giusto al momento giusto e quindi siamo partiti immediatamente col lavoro, coordinato per la Puglia dalla dirigente apicale della Protezione Civile, Barbara Valenzano, e dal consigliere regionale Maurizio Bruno, delegato alla Protezione Civile, che ringrazio insieme ai nostri volontari e a quelli di tutte le altre regioni. Noi siamo qui e ce ne andremo quando la situazione sarà migliorata. So che si attendono altre perturbazioni nei prossimi giorni e ovviamente siamo vicinissimi a ciascuno di voi – ha concluso Emiliano – Bisogna che la gente sappia che il Paese si sta mobilitando anche per i piccoli problemi di vita quotidiana, che immagino siano tantissimi. Ci vuole tanta pazienza e tanta forza e ce la faremo, di questo sono assolutamente convinto. Bisogna resistere alla disperazione e reagire con tutte le forze di cui disponete. Vi vogliamo bene veramente”.
Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha ringraziato il presidente Emiliano per il supporto ricevuto: “Michele Emiliano è qui come presidente della Regione Puglia, con la sua colonna mobile che sta operando in due aree di Campi Bisenzio, un lavoro che, mi è stato testimoniato sul posto, è di assoluta e straordinaria efficacia. Ma il presidente Emiliano è qui anche perché è il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, e questo mi dà l’occasione per ringraziare dal profondo del cuore le dodici regioni Italiane che hanno mandato la loro colonna mobile e duemila volontari. Si tratta di persone altamente specializzate e che integrano la loro azione con il volontariato organizzato, che durante tutto l’anno fa corsi di formazione professionale e iniziative che lo portano a un livello di preparazione e di specializzazione di alto significato”.