TOMMY TEDONE

Al via i cantieri degli asili nido finanziati con i fondi del Pnrr

Sono iniziate in questi giorni le prime attività di allestimento e scavo sui siti dove sorgeranno i primi 4 degli 11 nuovi asili nido nuovi finanziati, nell’ambito del nuovo Piano per l’infanzia del Comune di Bari, con fondi PNRR – Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 1 “Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle università” – Investimento 1.1 “Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”.

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro, assieme all’assessore alle Politiche educative e giovanili Paola Romano, al presidente del Municipio V Vincenzo Brandi e al presidente del Consiglio comunale Michelangelo Cavone, ha effettuato un sopralluogo a Palese, in occasione dell’apertura del cantiere per la realizzazione dell’asilo nido “Le Fiabe”, nella zona 167, in via Minervino.

“Questo è uno dei dodici nuovi asili nido comunali finanziati con fondi PNRR che si sommano agli undici attualmente esistenti, nell’ambito di un piano per l’infanzia straordinario che l’amministrazione ha fortemente voluto – ha dichiarato Decaro -. Si tratta di un’operazione strategica che amplierà notevolmente l’offerta cittadina, con un aumento di circa 700 posti in più nei nidi, e che consentirà alle famiglie di conciliare nel migliore dei modi i tempi di vita e lavoro, in quanto resteranno aperti fino alle ore 18. In questo modo, inoltre, ci allineiamo agli standard europei che prevedono 33 posti nei nidi pubblici ogni 100 bambini, tentando di dare una risposta concreta alle richieste dei nuclei familiari baresi. Sono quattro i cantieri degli asili nido gestiti direttamente dal Comune che stiamo avviando in questi giorni, ed entro fine mese partiranno altri due nel quartiere San Paolo. I lavori dureranno circa 500 giorni con la previsione di ultimare le strutture entro il 2025”.

“Per l’amministrazione comunale il mondo dell’infanzia è sempre stato una priorità – ha commentato Paola Romano -. Durante il precedente mandato abbiamo inaugurato ben quattro asili nido prolungando l’orario di apertura fino al pomeriggio, e in questi ultimi anni abbiamo lavorato coerentemente con il nostro programma in modo da strutturare un’offerta educativa sempre più ampia con la nascita di dodici nuovi asili nido. Otto saranno realizzati ex novo, mentre gli altri quattro troveranno spazio in edifici riconvertiti e riqualificati per ospitare i piccoli. Abbiamo anche voluto investire nei quartieri sprovvisti di un servizio del genere, come nel caso dell’asilo Le Fiabe che, accogliendo 60 bambini, potrà finalmente dare una risposta efficace ai bisogni delle famiglie e al diritto dei piccoli a un servizio educativo pubblico fondamentale”.

“Quando ci siamo insediati, abbiamo fatto una richiesta esplicita, è cioè realizzare il primo asilo nido pubblico sul nostro territorio – ha proseguito Vincenzo Brandi -. Grazie alla disponibilità dei fondi PNRR e all’impegno dell’assessorato alle Politiche educative e giovanili siamo riusciti a centrare questo obiettivo fondamentale. Il nido Le Fiabe, peraltro, si insedierà su un’area limitrofa alla scuola elementare esistente, creando una sorta di polo dell’infanzia che consentirà alle famiglie di seguire un percorso educativo più lineare e certamente più comodo per quanto riguarda gli spostamenti. Questo intervento si aggiunge a una serie di operazioni, come il playground e le aree ludiche, con cui stiamo riqualificando completamente l’