TOMMY TEDONE

A Monopoli approvata la nuova pianta organica delle farmacie

Approvato la revisione della Pianta Organica delle Farmacie del Comune di Monopoli per il biennio 2021-2022, confermando il numero di 15 sedi farmaceutiche, revisionando i confini di competenza e ridimensionando lo squilibrio demografico.

«La revisione della pianta organica delle farmacie risponde all’esigenza di assicurare la globalità del servizio farmaceutico al fine di salvaguardare la maggiore tutela della salute dei cittadini. Con la nuova Pianta Organica delle Farmacie, realizzata con il parere favorevole dell’Azienda Sanitaria Locale e dell’Ordine Interprovinciale dei farmacisti, è stato perseguito l’interesse pubblico generale volto alla più larga accessibilità al servizio farmaceutico in quanto essenziale per la cura e la tutela della salute. Per questo voglio ringraziare il dott. Pietro D’Amico e gli uffici comunali per l’impegno profuso nel raggiungimento di questo importante risultato», afferma l’assessore alle Politiche produttive ed economiche, Antonella Fiume.

Pur rimanendo invariato il numero delle sedi farmaceutiche, la precedente pianta organica ha fatto emergere una serie di squilibri e criticità così come rilevato nelle conferenze di servizi consultive con l’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Bat e la Asl Ba (Area Gestione Farmaceutica Territoriale). È emersa la necessità di impostare il lavoro di revisione in modo più tecnico e preciso e, in particolare, si è provveduto a digitalizzare la P.O. Farmacie mediante utilizzo del “Portale del Territorio e dell’Ambiente” del Comune di Monopoli al cui interno è presente il Sistema Informativo Territoriale – SIT – strumento informatico di organizzazione dei dati territoriali, che consente di associare alle basi geografiche di riferimento dati di varia natura.

Il precedente piano presentava un elevato squilibrio in termini di dimensione demografica tra le sezioni. È stato preso quale parametro di riferimento quello normativo di 3.300 abitanti per ogni, scegliendo di ritenere tollerabile una dimensione demografica di circa +/- 500 abitanti rispetto al parametro base.

La nuova Pianta Organica Farmacie ha comportato una revisione dei confini di tutte le sezioni e un ridimensionamento dello squilibrio demografico esistente riducendo notevolmente il divario tra la sezione più popolosa e la meno popolosa e riuscendo a ricondurre nel parametro di equilibrio prescelto ben 14 sezioni su 15 a fronte di solo 4 sezioni su 15 riscontrate nel precedente piano.